Le sue parole

I suoi scritti e le sue parole ….

Bernadette ha imparato a scrivere e a leggere soltanto a 14 anni. Dei suoi scritti, quando era suora della Carità di Nevers a Nevers, si può ricordare il suo “quaderno di appunti intimi” (1873-1874), qualche appunto sparso e la sua corrispondenza con la famiglia.

A proposito dei suoi incontri con la Signora :

“Mi guardava come una persona che parla a un’altra persona”
“Non sono incaricata di farvelo credere, sono incaricata di dirvelo”

A proposito della sua scelta di vita :

“Mi piace accudire i poveri e gli ammalati, resterò con le suore di Nevers”

A proposito della sua vita quotidiana di suora della Carità di Nevers :

“Non vivrò un solo istante senza viverlo amando”.
“Avrò sempre una salute sufficiente, ma non avrò mai un amore sufficiente”
“La prima reazione non ci appartiene, ma la seconda ci appartiene”

A proposito della sua vita interiore :

“Gesù solo come maestro, Gesù solo come ricchezza, Gesù solo come amico”
“Dio parla al cuore, senza rumore di parole”
“O Gesù, dammi, ti prego, il pane dell’umiltà ….. e il pane di Carità”

Qualche giorno prima di morire :

“O, il mio Gesù, quanto lo amo!”
“Sono macinata come un chicco di grano”
“Non dimenticherò nessuno”